Primi test Ferrari a Fiorano: tre giorni di prove sottovoce con Leclerc, Sainz e il russo Swartzman

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 30 Gennaio 2022 - 13:17
Primi test Ferrari a Fiorano: tre giorni di prove sottovoce con Leclerc, Sainz e il russo Swartzman

Primi test Ferrari a Fiorano: tre giorni di prove sottovoce con Leclerc, Sainz e il russo Swartzman

Prima uscita Ferrari.  Sottovoce. Tre giorni sulla pista di Fiorano Modenese  – il circuito di proprietà del Cavallino – a due passi da Maranello. 

Da mercoledì a venerdì. La Rossa è stata impegnata con i suoi due suoi due piloti  ufficiali (Leclerc e Sainz) più il collaudatore russo Robert Swartzman, 22 anni, membro della “Ferrari Driver Academy” e vice campione in carica di F.2.

Però per una disposizione (dispettosa) della Federazione internazionale, la Ferrari è costretta a girare con la vecchia “macina chilometri “ del 2018 peraltro già in pensione e confinata nel reparto Corse Clienti.  Non ci sono parole.

PRESENTAZIONE UFFICIALE FERRARI IL 17 FEBBRAIO

Prima delle sessioni di test in Spagna (23-n25 febbraio ) e in Bahrain (10-12 marzo) ci  sarà la presentazione ufficiale della erede della SF21. L’evento tanto atteso dal popolo rosso avrà luogo però solo virtualmente per ragioni legate alla pandemia. Sette giorni prima si svelerà l’Aston Martin, il giorno dopo la McLaren. La Mercedes, reginetta tra i costruttori, ha scelto il 18 febbraio direttamente dal circuito del di Silverstone. E la Red Bull campione del mondo? Non si sa ancora. I fan olandesi di  Verstappen fremono.

FERRARI VERSO IL MONDIALE 2022 CON FIDUCIA E NOVITÀ

Il Cavallino compie 75 anni. E intende festeggiarli come si conviene. Gli ingegneri sono fiduciosi, il responsabile del team Mattia Binotto (in  Ferrari dal 2015) è cauto nell’ottimismo generale. I primi dati del simulatore sono confortanti. È bene ricordare  che la rivoluzione regolamentare di quest’anno segna l’inizio di una nuova era in Formula Uno. C’è addirittura il tetto delle spese (122 milioni di euro) fissato dalla FIA e guai a chi sfora il “budget cap”. Tante le novità a partire dal carburante bio ( dal 5,75 al 10%); i cavalli però saranno gli stessi del 2021. Vedremo strada facendo.

IN CALENDARIO 23 GRAN PREMI DA MARZO A NOVEMBRE

Si comincia in Bahrain il 20 marzo e si finisce il 20 novembre ad Abu Dhabi. Due gli appuntamenti italiani: il 24 aprile a Imola, l’11 settembre a Monza. In tutto 23 GP.