Facebook censura foto dell’asceta nudo: “E’ osceno”. Offesi giainisti indiani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2013 14:23 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2013 14:23
Facebook censura foto dell'asceta nudo: "E' osceno". Offesi giainisti indiani

Facebook censura foto dell’asceta nudo: “E’ osceno”. Offesi giainisti indiani

NEW DELHI – Pubblica la foto di un’asceta giainista nudo e Facebook gli blocca la pagina. E’ accaduto ad un giovane indiano colpevole, secondo il social network, di aver pubblicato “contenuti osceni”. La storia è raccontata sul quotidiano The Hindustan Times in prima pagina.

La censura dell’immagine del monaco Muni Shri Punyanandi, della setta dei Digambara (in sanscrito ”vestiti di aria”, ndr) è stata duramente criticata dalla comunità religiosa che è tra le più antiche fedi indiane e una delle più piccole con circa 10 milioni di seguaci.

A sollevare il caso è stato un giovane di 23 anni, dello stato orientale del Chhattisgarh che, dopo aver caricato la foto del monaco senza abiti a gambe incrociate, aveva ricevuto un avvertimento dal popolare social network in cui si chiedeva di rimuovere ”la foto contenente nudità”. L’account è poi stato ripristinato una volta chiarito l’equivoco.

Ma per i fedeli indiani si è trattato di una grave offesa. “Facebook ha urtato i sentimenti religiosi della nostra comunità definendo come oscena la foto del nostro santo” ha tuonato un rappresentante della setta Digambar Jain Mahasabha sentito dal giornale.

I giainisti, la terza religione indiana dopo l’induismo e il buddhismo, praticano uno stile di vita rigorosamente non violento e una forma estrema di vegetarianesimo, a tal punto che indossano una mascherina per evitare di ingoiare microrganismi.