Massacra a pugni il supplente. Sedicenne “punito”: sospeso 5 giorni… FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Gennaio 2015 11:10 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2015 11:10

NEW YORK – Ha massacrato di pugni il professore. Un supplente che per alcuni giorni doveva sostituire il titolare della cattedra. E mentre picchiava veniva ripreso con i cellulari dai suoi compagni di classe. Per questo un ragazzo di 16 anni, studente alla Gorton High School di Yonkers, nello stato di New York, è stato sospeso per 5 giorni.

Una “punizione”, si fa per dire, risibile rispetto alla gravità del gesto che ha lasciato sotto choc studenti e genitori dei ragazzi che frequentano la scuola. Per ora, infatti, il minorenne non è stato né arrestato né incriminato nonostante gli investigatori abbiano a disposizione diversi video della violenza.

Professori e insegnanti della Yonkers, però assicurano: non finirà qua, la polizia sta già indagando. Intanto però il sedicenne violento è quasi pronto per rientrare in classe.