Europee, Olanda al voto. Exit poll: euroscettici di Wilders in calo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2014 22:08 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2014 23:03
Europee in Olanda, exit poll: euroscettici di Wilders in calo

Gert Wilders (Foto Lapresse)

AMSTERDAM – Elezioni europee 2014,mentre in Italia la campagna elettorale è ancora in corso per il voto di domenica 25 maggio, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito si è andato alle urne giovedì 22 maggio.

In Olanda gli exit poll danno un testa a testa tra i Cristiano-democratici del CDA e i liberali del D66 (all’opposizione nel Parlamento nazionale) e sorprendente calo degli euroscettici antieuro del PVV di Wilders: secondo gli exit poll pubblicati dalla tv Nos, al CDA andrebbero 4 seggi come al D66, al PVV solo 3 (-1 sul 2009). L’affluenza è data al 37%, in lieve aumento rispetto al 2009, quando votò il 36,75% degli elettori.

I liberali del VVD del premier Mark Rutte restano con i 3 seggi che avevano così come i laburisti del PVDA suoi alleati di governo. Calano di uno anche i Verdi (GroenLinks) e vanno a 2, la sinistra radicale del SP ne guadagna uno e sale a 3.

I conservatori del ChristenUnie/SGP restano, a sorpresa visto che erano dati sotto la soglia, con due eurodeputati, e il partito.

Sorprendono il calo dell’euroscettico Wilders, che potrebbe anche essere scavalcato dal VVD, e il neonato partito dei pensionati Plus50 che invece conquista un eurodeputato.

ELEZIONI IN EUROPA – Se Regno Unito e Paesi Bassi sono stati i primi a votare per il rinnovo del Parlamento Europeo, venerdì 23 maggio toccherà ad Irlanda e Repubblica Ceca, dove i seggi resteranno aperti anche sabato 24 maggio, quando andranno a votare anche Lettonia, Malta e Slovacchia. Domenica 25 maggio toccherà a tutti gli altri Paesi, compresa l’Italia, dove i seggi saranno aperti dalle 7 di mattina alle 23.