Soldi dalla Libia a sarkozy. Hollande: “Si spieghi”

Pubblicato il 28 Aprile 2012 20:38 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2012 21:53

PARIGI, 28 APR – Bernard Cazeneuve, uno dei portavoce del candidato socialista alle presidenziali Francois Hollande, ha chiesto oggi all'avversario e presidente in carica Nicolas Sarkozy di ''spiegarsi davanti ai francesi'' dopo le informazioni del sito Mediapart su un presunto accordo della Libia per finanziare la sua campagna nel 2007.

''A piu' riprese, nel corso delle ultime settimane – scrive il portavoce – informazioni precise sono state diffuse attraverso la stampa, su relazioni che la Francia potrebbe aver avuto con il regime del colonnello Gheddafi negli ultimi anni''.

''Tali informazioni – continua il componente dello staff di Hollande – hanno riguardato prima il progetto del governo francese di vendere nucleare civile alla Libia fino all'estate del 2010''. Su quanto pubblicato oggi – l'intenzione cioe' del regime di Gheddafi di finanziare con 50 milioni la campagna di Sarkozy di cinque anni fa – Cazeneuve sostiene che ''di fronte a elementi cosi' gravi, forti di nuovi documenti usciti dall'entourage del dittatore libico stesso, Nicolas Sarkozy deve spiegarsi davanti ai francesi. Se i fatti rivelati da Mediapart fossero definitivamente confermati da altri documenti o da istruttorie giudiziarie in corso, sarebbe allora sancito che il presidente uscente ha mentito ai francesi, per nascondere la realta' di un gravissimo affare di stato''.