Ucraina. In busta chiusa la diagnosi della Timoshenko dei medici tedeschi

Pubblicato il 15 Febbraio 2012 10:00 | Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2012 13:18

KIEV – I due medici tedeschi della commissione sanitaria che ieri sera ha visitato in carcere la ex premier ucraina, Iulia Timoshenko, hanno lasciato la propria diagnosi in una busta sigillata e sono partiti. Lo fa sapere l'agenzia Interfax.

"I medici tedeschi e canadesi – ha affermato il portavoce della procura generale, Iuri Boichenko – ieri hanno esaminato la Timoshenko nel carcere 'Kachaniv' di Kharkiv per più di cinque ore. I medici tedeschi hanno concluso la loro visita, hanno lasciato una diagnosi scritta e sono partiti".

Dopo essersi rifiutata di farsi visitare perché le autorità avevano modificato drasticamente la composizione della commissione medica, ieri sera la leader dell'opposizione ha infine acconsentito a sottoporsi a una visita condotta da cinque medici stranieri (due tedeschi e tre canadesi) e due medici ucraini (invece dei sei richiesti dal ministero della Salute).

A visitare la Timoshenko, inizialmente, dovevano essere due medici tedeschi, tre canadesi e tre della Croce rossa internazionale. Secondo i suoi sostenitori, l'eroina della Rivoluzione arancione soffre di dolori alla colonna vertebrale tanto forti da costringerla a letto non consentendole nemmeno di camminare senza l'aiuto di qualcuno.