Ucraina, Putin: “Esercito di Kiev è la legione straniera della Nato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Gennaio 2015 15:08 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2015 15:08
Ucraina, Putin: "Esercito di Kiev è la legione straniera della Nato"

Vladimir Putin (foto Lapresse)

MOSCA – “L’esercito ucraino non è più un esercito ma la legione straniera della Nato” e “non persegue gli interessi nazionali ucraini”: il presidente russo, Vladimir Putin, attacca di nuovo Kiev, due giorni dopo la strage al mercato di Mariupol, costata la vita a 30 civili. 

Durante un incontro con gli studenti dell’istituto superiore delle scienze minerarie di San Pietroburgo, sua città di origine, Putin ha accusato le autorità di Kiev di “rifiutarsi di seguire la via della soluzione pacifica” e di “non voler risolvere” il conflitto nel sud-est del Paese con mezzi pacifici.

“Kiev ha approfittato della tregua esclusivamente per riorganizzare le proprie forze”.

Negli ultimi giorni la situazione nell’Ucraina orientale sta precipitando. Quasi cinquanta persone sono morte nell’attentato ad un bus a Donetsk e nell’attacco con missili Grad alla città di Mariupol. Secondo le Nazioni Unite, dall’inizio del conflitto nell’aprile del 2014 sono morte oltre cinquemila persone. E sempre negli scorsi giorni il leader dei separatisti ucraini filorussi ha annunciato la fine dei negoziati e l’introduzione della pena di morte.