Alemanno: “Fini non dice più cose di destra”

Pubblicato il 3 Gennaio 2011 20:53 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2011 21:24

Gianni Alemanno

”Fini ha preso posizioni sempre più astratte e lontane dalla nostra storia. Non di destra, insomma”. Lo ha affermato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, nel corso di un dialogo con Bruno Vespa sul palco di ”Cortina Incontra Inverno”. ”Ebbi un durissimo scontro con Fini già ai tempi di An – ha ricordato Alemanno -, quando da solo scelse di votare sì per l’abrogazione della legge sulla fecondazione assistita. E anche su altri temi, come sull’immigrazione e sulla famiglia, Fini ha preso posizioni sempre più lontane dalla nostra storia”.

”E ancora, dopo il discorso del predellino – ha raccontato l’ex ministro -, senza nessun preavviso, Fini decide di fare l’accordo con Berlusconi per entrare nel Pdl, senza discuterne all’interno del partito”. ”Visto che Fini prende posizioni che non sono di destra – ha concluso Alemanno -, forse è meglio costruire un grande contenitore che va dal centro alla destra che ci consenta di valorizzare le nostre idee”.