Alfano e Brunetta contestati al Tribunale di Roma

Pubblicato il 17 Marzo 2010 13:34 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2010 13:34

I ministri della Giustizia Angelino Alfano e della Funzione pubblica Renato Brunetta sono stati pesantemente contestati oggi da alcune centinaia di dipendenti del tribunale di Roma in occasione del convegno “L’innovazione digitale nel processo penale”, al quale hanno preso parte i due esponenti di governo.

I dipendenti, dopo essersi riuniti in assemblea, hanno sfilato per i corridoi del tribunale, mostrando cartelli recanti la scritta “lavoratori in lotta contro lo sfascio della giustizia”, e avvicinandosi all’aula Occorsio, dove si teneva il convegno. Invano, hanno sollecitato un incontro con Alfano per rivendicare, hanno sottolineato i sindacalisti, le conseguenze dei tagli alla Giustizia e la necessità della riqualificazione professionale dei lavoratori.

Durante il convegno i manifestanti sono stati tenuti a distanza dall’aula Occorsio e per tutta la durata del convegno hanno gridato slogan del tipo “Vergogna”, “Brunetta vai a lavorare”, “i fannulloni d’Italia siete voi” e “chi non salta Alfano è”.