Rifiuti, Berlusconi: “Dai media accuse criminali al governo”

Pubblicato il 26 Novembre 2010 13:23 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2010 13:52

”E’ una cosa ingenua, abbietta e criminale ciò che i media fanno, così come l’opposizione, che critica infondatamente quanto fatto da uomini dello Stato e della Protezione civile. Tutto dovremmo condannarlo e gli autori si devono vergognare”. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi a proposito di quanto fatto dal governo per i rifiuti a Napoli e del terremoto in Abruzzo.

Il premier critica l’opposizione e i media per quanto detto in merito all’operato del governo sull’emergenza dei rifiuti a Napoli e su quanto fatto in Abruzzo, in particolare proprio sull’emergenza terremoto il Cavaliere ci tiene a precisare: ”La Corte dei Conti ha visionato tutte le operazioni – spiega – ed ha sostenuto che non ci fosse una sola irregolarità. L’autorità di controllo dei lavori pubblici – prosegue – invece ha detto detto che non c’e’ stata nessuna irregolarita’ nello svolgimento dei lavori dando un giudizio positivo anche sul rispetto dei tempi”.

”Voglio dire due cose, ha aggiunto Berlusconi: c’erano due situazioni in cui il governo ha dato straordinaria prova di capacità: sui rifiuti in Campania e la risposta all’emergenza terremoto. I giornali dell’opposizione, le televisioni dell’opposizione si sono esercitate nella distruzione di quanto fatto”.

[gmap]