Bersani contro Berlusconi: “E’ irresponsabile, non prende atto della crisi”

Pubblicato il 13 Dicembre 2010 15:26 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2010 15:42
Pier Luigi Bersani

Pier Luigi Bersani

E’ ”irresponsabile”, secondo il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, la determinazione del premier a non prendere atto della crisi. ”E’ sempre più  evidente – sottolinea il leader del Pd conversando con i cronisti alla Camera dopo il discorso del presidente del Consiglio al Senato – che l’interesse del Paese sarebbe formalizzare la crisi e dare vita a un governo di responsabilita’ istituzionale, di transizione”.

”Solo l’irresponsabilità e un ego smisurato – aggiunge – possono portare Berlusconi a non prenderne atto”. Quanto all’intervento a Palazzo Madama, per Bersani non c’è stato, ”niente di nuovo, un po’ di bastone e un po’ di carota”. ”Quel che colpisce – prosegue – è ancora una volta che in tutto quel discorso non vi sia un barlume di consapevolezza dei problemi del Paese. Forse continua a pesare più la compravendita che la sua retorica…”.

In questo quadro, ha aggiunto, ”la sequenza logica” è che il premier voglia avere la fiducia anche solo per un voto e poi andare alle elezioni. ”Non puo’ pensare di governare rubacchiando un voto”, ha sottolineato, ”nessuna persona di buonsenso può pensarlo”.