Bozza Semplificazioni: arriva il pareggio degli oneri amministrativi

Pubblicato il 23 Gennaio 2012 14:21 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2012 14:31

ROMA – La pubblica amministrazione dovrà “pareggiare” gli oneri amministrativi: cioè il saldo tra oneri aggiunti e oneri eliminati dovra’ essere pari a zero. Lo prevede la bozza del decreto semplificazioni che arrivera’ venerdi’ in Cdm. Per far questo e’ previsto che le amministrazioni forniscano una relazione annuale sullo stato dell’arte. Per le imprese si punta a un maggior utilizzo delle autocertificazioni e, se necessario, delle attestazioni dei tecnici abilitati e delle dichiarazioni di conformita’ dell’Agenzia imprese.

Decorso inutilmente il termine per la conclusione di un procedimento i privati potranno rivolgersi al dirigente individuato perche’, entro un termine pari alla meta’ di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario. Lo prevede la bozza del decreto semplificazione che all’articolo 1 modifica la legge in materia di conclusione del procedimento e poteri sostitutivi.