Como, semiparalizzata dopo il vaccino anti-influenza

Pubblicato il 21 Febbraio 2010 18:47 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2010 18:47

È stato presentato un esposto presso la Procura di Como per fare chiarezza sulla vicenda di una donna di 46 anni rimasta semi-paralizzata, nell’ottobre scorso, dopo una vaccinazione antinfluenzale.

La paziente, cassiera in un supermercato, risulta ora affetta dalla sindrome Barré che – secondo l’esposto presentato dal suo legale – sarebbe direttamente collegata alla somministrazione del vaccino effettuata tramite l’azienda per cui lavora.

La donna ha piedi e gambe semiparalizzati, è costretta a usare le stampelle, fatica a muovere le mani e soffre di una paralisi parziale anche al volto che l’ha privata del senso del gusto.