David Sassoli, l’ha ucciso il mieloma multiplo: malattia insorta anni fa, altro che vaccino…

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 12 Gennaio 2022 10:30 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2022 10:30
David Sassoli, l'ha ucciso il mieloma multiplo: malattia insorta anni fa, altro che vaccino...

David Sassoli, l’ha ucciso il mieloma multiplo: malattia insorta anni fa, altro che vaccino… (Foto d’archivio Ansa)

David Sassoli è morto per problemi fisici derivanti dal mieloma multiplo. Una grave malattia che lo perseguitava da anni. Altro che conseguenze del vaccino anti Covid e altre scemenze che hanno scritto i No Vax nelle ultime ore.

Purtroppo negli ultimi mesi stiamo scoprendo che all’ignoranza e alla cattiveria non c’è mai fine. E pensare che a inizio lockdown dicevano che saremmo stati tutti migliori. Anziché avventurarsi in ardite teorizzazioni mediche, i No Vax farebbero bene a spiegare che, per colpa di chi non è vaccinato, oggi gli ospedali sono di nuovo pieni. Conseguenza di ciò, chi ha patologie diverse dal Covid spesso non riesce nemmeno a entrare negli ospedali. Altro che dittatura sanitaria…

La malattia che ha ucciso David Sassoli

Sassoli è morto all’1.15 dell’11 gennaio nel Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, dove era ricoverato dal 26 dicembre. Non era una morte attesa, quella del presidente del Parlamento Ue, sebbene Sassoli avesse sofferto diversi malanni negli ultimi mesi, a cominciare da una bruttissima polmonite, non per Covid, che lo aveva costretto all’ospedalizzazione e ad una lunga convalescenza già a settembre. Alla fine si è dovuto arrendere ad una “grave complicanza dovuta a una disfunzione del sistema immunitario”, come ha certificato l’istituto di Aviano.

Il mieloma multiplo di Sassoli e il trapianto di midollo

Tempo fa aveva già avuto a che fare con la malattia, subendo un trapianto di midollo per un mieloma multiplo. Si tratta di un tumore del sangue che ha origine appunto nel midollo osseo.

A novembre, Sassoli era stato ricoverato per una polmonite da legionella. E nell’occasione, con un video su Twitter, aveva spiegato il suo stato di salute smentendo così implicitamente il legame tra la sua malattia e il Covid.

L’odio social contro Sassoli

Secondo le teorie di alcuni No Vax, la causa della morte non sarebbe la patologia contratta (legionella), ma il vaccino. “Strane coincidenze…e chissà quanti Sassoli ci sono in Italia”, farnetica qualcuno, mentre un altro addirittura gioisce con tanto di emoticon sorridenti alla notizia, ieri sera, dell’aggravarsi delle condizioni del capo dell’europarlamento. “Ma Sassolini il vaccino non proteggeva dalle conseguenze gravi? Che meraviglia sono tanto felice”, è l’orribile tweet di una utente. “In troppi sono morti per #nessunacorrelazione con il siero mRNA che deprime il sistema immunitario”, scrive un tale ripostando la notizia della morte di Sassoli.

 “Turbata dalla morte di Sassoli anche perché la ‘grave disfunzione del sistema immunitario’ è la stessa diagnosi pronunciata per un mio caro subito dopo il vaccino! La comunicazione deve essere più chiara sulle cause della morte”, scrive una no vax sempre con sotto l’hashtag #nessunacorrelazione.