Enrico Letta: “Basta politica dell’urlo, serve sobrietà per uscire dalla crisi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Dicembre 2013 14:02 | Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre 2013 14:10
Enrico Letta: "Basta politica dell'urlo, serve sobrietà per uscire dalla crisi"

Enrico Letta (Foto LaPresse)

LUCCA – “Basta con la politica dell’urlo, serve sobrietà per uscire dalla crisi”. Il premier Enrico Letta lo ha dichiarato la mattina del 24 dicembre durante una visita a Camaiore, in provincia di Lucca, per l’inaugurazione della sala consiliare del Comune intitolata a Pierantonio Graziani, giornalista Rai e uomo politico.

Parlando della crisi, Letta spiega: “In tempi come quelli che stiamo vivendo, di crisi anche della politica, credo che l’unica ricetta possibile per uscirne sia andare all’essenziale delle cose, con assoluta sobrietà e semplicità, senza fronzoli o retorica”.

Soprattutto per i Comuni, dice il premier, questi sono “tempi difficili”: “Sono difficili per tutti, ma io so quanto è forte la difficoltà per i Comuni che di questi tempi sono il primo punto di riferimento per ogni cittadino in difficoltà, che viene qui per per sfogarsi, per chiedere, per avere un consiglio”.

Per Letta le risorse sono poche e il rispetto dell’avversario politico va recuperato, riferimento del premier che sembra diretto a Beppe Grillo: “Uno dei valori più importanti da recuperare oggi è il rispetto per l’avversario. È uno degli insegnamenti più cari tra quelli che mi ha lasciato Graziani, quello del rispetto per gli avversari politici. L’idea cioè che non si debba sopraffare l’altro. Al contrario, si deve capire che l’idea di chi la pensa diversamente da te, è un contributo portato alla discussione esattamente come quello che porti tu”.