Fini: “Non può esserci un direttorio francotedesco”

Pubblicato il 19 Novembre 2011 - 15:42 OLTRE 6 MESI FA

Gianfranco Fini (foto LaPresse)

VERONA – ”Non ci puo’ essere un direttorio francotedesco, ci deve essere un nocciolo duro in cui l’Italia abbia un ruolo fondamentale. Noi ce la possiamo fare, questa sara’ la grande sfida dei prossimi mesi”. Lo dice il leader di Fli Gianfranco Fini alla manifestazione del Terzo Polo a Verona.

Secondo Fini, l’Italia deve avere un ruolo ”fondamentale e da protagonista cosi’ come e’ stato sin dai tempi del Trattato di Roma”.

Ora ”bisogna riaprire il cantiere ideale della ricostruzione” e porre definitivamente fine ”a quel repertorio di propaganda degli scorsi anni”, ha detto Fin. ”Le vicende degli ultimi giorni dimostrano che un paese serio tutto puo’ fare tranne che raccontare agli italiani che tutto si puo’ risolvere con la bacchetta magica, aprendo il libro dei sogni, che la colpa di quello che non va e’ sempre di chi viene prima” ha aggiunto Fini.