Fiducia a Berlusconi, Fo: “Una vergogna, mercato dei deputati oltre la farsa”

Pubblicato il 15 Dicembre 2010 15:07 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2010 15:08

Dario Fo

Una vergogna causata da “gente andata oltre la farsa”. E’ duirissimo il commento del premio Nobel Dario Fo alla fiducia incassata, con soli tre voti di scarto, dal governo Berlusconi alla Camera.

Fo ha parlato di  ”vergogna per un gioco paradossale e assurdo in cui abbiamo visto i politici vendere e comprare, cambiare idea e ricattare per raccogliere voti”. Secondo il Nobel, ”quel che succede oggi va alla velocità della luce, ne capita una dietro l’altra. Bisogna essere stregoni, oltre che matti, per capire l’enorme disonestà  di certa gente che è ormai andata oltre la farsa”.

Commentando gli scontri avvenuti martedì  a Roma e le manifestazioni di protesta in tante città italiane, il premio Nobel, a margine della presentazione milanese del suo ‘Mistero buffo’, ha detto che tali avvenimenti sono ”il risultato di tanta tensione ed esasperazione. Poi ci sono anche i pazzi, ma soprattutto c’è gente che si vede beffata, che non ha soldi, non trova lavoro, non può studiare o andare avanti ed è costretta a fare lavori sgradevoli, magari con una laurea in tasca da anni”.

”La gente deve muoversi, non a branco, ma seguendo la ragione – ha concluso Fo – Certi politici non sono degni di indicarci la via”.