Franceschini: “Migliore manovra possibile”

Pubblicato il 15 Dicembre 2011 9:43 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2011 9:47

ROMA – Dalle modifiche alla manovra economica e' stato ottenuto ''il meglio che potevamo ottenere considerando che ogni singolo cambiamento e' stato frutto di un'intesa che abbiamo dovuto trovare con il Pdl''. Lo afferma il capogruppo del Pd alla Camera, Dario Franceschini, intervistato dall'Unita' e dal Riformista.

Sulle liberalizzazioni, invece, Franceschini e' piu' critico e annuncia che ''continueremo la battaglia'' mentre sulla mancata asta delle frequenze ammette che ''dobbiamo fare i conti con i numeri in Aula: li' passano soltanto le cose – afferma all'Unita' – sulle quali si raggiunge un'intesa''.

''Dobbiamo essere onesti: il governo Monti – aggiunge al Riformista – questa manovra, l'ha migliorata''. ''Alla fine di questa esperienza – sottolinea all'Unita' riferendosi alle alleanze politiche – saranno cambiate molte cose e quando ci sara' la nuova legge elettorale ne cambieranno altra ancora. Ma se guardo all'oggi sono sicuro di una cosa: se avessimo fatto come l'Idv, questa manovra sarebbe rimasta quella presentata dal governo. Preferisco 'sporcarmi le mani' stare li' in commissione giorno e notte per trovare un'intesa''. E al Riformista aggiunge: ''Di Pietro fa una scelta facile. cavalca il malcontento limitandosi a guardare i sondaggi''.