Gelmini: “Alcune scuole potrebbero chiudere”

Pubblicato il 19 Ottobre 2010 12:19 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2010 9:22

Mariastella Gelmini

Qualche ateneo in Italia potrebbe chiudere. Lo ha sottolineato il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, intervenendo alla trasmissione Mattino Cinque. ”Qualche universita’ purtroppo – ha spiegato – e’ in una situazione di dissesto finanziario. Non a caso la riforma prevede la fusione piuttosto che la federazione di atenei diversi come strumento per favorire una riprogrammazione dell’offerta formativa”.

Secondo il ministro non e’ importante avere tante universita’ ”sotto casa” ma centri di eccellenza legati anche al territorio e al mondo produttivo. ”Un’universita’ autoreferenziale – ha osservato- non serve ai giovani e non serve al Paese”.

Il ministro si è poi soffermato sulle evidenze delle classifiche internazionali. ”Nelle prime 100 universita’ a livello internazionale sono pochissime quelle italiane, ma sbaglia – ha ammonito – chi pensa che si si tratti soltanto di un problema di risorse. In primo luogo – ha spiegato – c’e’ un problema di regole”.

Mariastella Gelmini ha quindi puntato l’indice contro ”l’impostazione falsamente egualitaria del Sessantotto che ha portato a questa situazione”.