Politica Italia

Giorgio Frassineti, sindaco di Predappio guida brillo l’auto del Comune: patente ritirata

sindaco-pd-multa-predappio

Giorgio Frassineti, sindaco Pd di Predappio guida brillo l’auto del Comune: patente ritirata

CESENA – Il sindaco che guida brillo l’auto del Comune. Accade a Predappio (Forlì-Cesena), dove Giorgio Frassineti, primo cittadino del Pd, è stato multato, con ritiro della patente, per essersi messo alla guida dopo aver alzato un po’ troppo il gomito. Frassineti ha spiegato: “Ammetto la multa, ma ero fuori per motivi istituzionali”.

Come riporta il Resto del Carlino, Frassineti il 23 novembre scorso è stato fermato dalla stradale alla guida dell’auto del Comune con un tasso alcolemico dello 0,78% (più dello 0,50% consentito, ma meno dello 0,80% con cui si finisce nel penale). “È una vergogna – attacca Davide Minutillo, capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale a Forlì e consigliere dell’Unione dei comuni – che sia stato pescato nel cuore della notte a Forlì in stato di ubriachezza, mentre si trovava alla guida di un veicolo di proprietà della pubblica amministrazione e quindi a spese dei cittadini”.

Lui però si difende: “Può capitare a chiunque di andare a cena e bere qualcosa in più. Il pomeriggio del 22 novembre mi recai da Predappio a Forlì con l’auto comunale di servizio, perché convocato dal prefetto, Rocco De Marinis, per parlare di alcuni problemi dell’Unione dei Comuni, rimanendo a colloquio fino alle 19. All’incontro erano presenti anche altri tre dirigenti e funzionari della prefettura. Finita la riunione verso le 19, passò a prendermi mia moglie per recarmi ad Adria per motivi istituzionali, guidando lei l’auto privata all’andata e al ritorno”. La multa sarebbe arrivata solo dopo cena, quando la moglie avrebbe riportato il sindaco a Forlì per riprendere l’auto del Comune e riportarla fino a Predappio.

To Top