Bocchino: “Dopo le parole di Berlusconi sul processo breve è improbabile una crisi”

Pubblicato il 4 Settembre 2010 19:32 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2010 19:54

Italo Bocchino

Dalle parole di Berlusconi che hanno escluso il processo breve dai cinque punti sui quali il governo chiedera’ la fiducia, secondo il capogruppo di Fli alla Camera Italo Bocchino, sono arrivati ”segnali positivi che ci spingono a dire che appare improbabile una crisi della maggioranza. Noi abbiamo sempre detto che non l’avremmo procurata, cosi’ come un ricorso alle elezioni anticipate”. Bocchino ne ha parlato, conversando con i giornalisti, alla festa Tricolore di Mirabello.

”Anziché fare una campagna acquisti che lascia il tempo che trova, Berlusconi farebbe meglio ad interloquire con i gruppi parlamentari di Futuro e liberta”’. Lo sostiene Italo Bocchino, commentando le parole di Berlusconi sull’appello ai finiani a rientrare nei ranghi del Pdl. ”Berlusconi – ha detto – si relazioni con i gruppi, che sono chiaramente ancorati al centrodestra, voteranno la fiducia al governo e a tutti i provvedimenti che fanno parte del programma”.