Sgarbi: “Berlusconi? Doveva fare un anno di vacanza”

Pubblicato il 15 Novembre 2011 18:53 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2011 18:56

TRENTO, 15 NOV – ''Gli avrei consigliato di partire, di andare un anno in vacanza, per lasciare che le cose si calmassero''. Cosi' Vittorio Sgarbi ha raccontato a Trento che cosa avrebbe voluto dire nei giorni scorsi al presidente del Consiglio dimissionario Silvio Berlusconi.

''Se fossi riuscito a parlargli, e ci ho provato ma non mi ha dato modo, gli avrei detto – ha aggiunto Sgarbi – di andarsene, fino a quando sarebbe successo qualcosa di impopolare, che gli avrebbe restituito il consenso, anche se gli sconsiglio di ricandidarsi''. E sul legame tra il premier dimissionario e l'andamento dei mercati Sgarbi ha dichiarato: ''Lo spread e' andato avanti anche senza Berlusconi, segno che non dipende da lui. Inoltre lui ha fatto comodo a tutti i suoi avversari, alle tv e ai media che lo hanno attaccato''.

Il critico d'arte ha parlato a margine dell'inaugurazione della mostra 'Lo stato dell'arte-Trentino Alto Adige', iniziativa speciale del Padiglione Italia nell'ambito della 54/a Biennale di Venezia per il 150/o dell'Unita' d'Italia, da lui curata.