Governo salvo per un pelo: emendamento Pd bocciato per 4 voti

Pubblicato il 25 ottobre 2011 18:05 | Ultimo aggiornamento: 25 ottobre 2011 18:11

ROMA, 25 OTT – Governo salvo per un soffio: respinto per soli quattro voti un emendamento del Pd alla ratifica della convenzione per la protezione delle Alpi nell'Aula della Camera. L'assemblea di Montecitorio ha respinto l'emendamento con 296 voti contrari e 292 a favore. Sull'emendamento il governo aveva inizialmente reso parere contrario, ma nel dubbio di essere battuto, aveva deciso di rimettersi all'Aula.

L'emendamento respinto mirava a reinserire nel testo di ratifica il protocollo trasporti, che impedisce la costruzione di nuove autostrade transalpine, che era stato eliminato dal testo in commissione. A premere per l'eliminazione di questo protocollo rispetto al testo della Convenzione sono stati il Pdl e la Lega facendosi portavoce delle istanze degli autotrasportatori.

Il governo, successivamente, si e' rimesso all'Aula anche su un altro emendamento su cui rischiava di non avere i numeri, ed ha accolto anche gli ordini del giorno che, di conseguenza, non vengono votati: evitando cosi' brutte sorprese.