Il ministro Gelmini: ‘Le battute di Berlusconi hanno fatto arrossire mia suocera’

Pubblicato il 19 Aprile 2011 15:11 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2011 15:14

ROMA – ''Ho partecipato a tante cene, l'ho visto molte volte in situazioni di intimita' con gli amici cantare o raccontare barzellette spinte''. Lo ha dichiarato, in un'intervista a ''Diva e donna'', in edicola domani, il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, a proposito delle cene di Silvio Berlusconi. ''Ha cantato, in francese – ha aggiunto – pure al mio matrimonio, conquistando la simpatia di tutti gli invitati: la vera sposa e' stato lui. E mia suocera, che e' una maestra rigorosa, e' arrossita per le sue battute''. Nell'intervista il ministro ha anche parlato della figlia Emma, che ha festeggiato il suo primo anno di vita, e del marito Giorgio Patelli. ''Gli ultimi tre sono stati anni importanti, di grande impatto e cambiamento che coincidono con tappe fondamentali nella mia vita privata e pubblica, come ministro. Ma la famiglia e' una gran cosa, la politica – ha osservato Mariastella Gelmini – passa: anche i ruoli piu' prestigiosi sono effimeri, transitori. Emma e Giorgio, invece, resteranno sempre. Emma di sicuro, Giorgio lo spero''. ''Conciliare il lavoro con il ruolo di madre – ha proseguito – non e' semplice, specie se il lavoro comporta giorni lontano da casa. Per ora mi porto sempre dietro Emma in tutti i miei spostamenti, dovrebbero darle una tessera speciale per quanto ha gia' volato in un anno di vita. Ma quando avra' i suoi impegni scolastici – ha concluso – avra' bisogno di maggiore stabilita'''. .