Influenza A, per i vaccini l’Italia ha speso 184 milioni di euro per 12 milioni di dosi

Pubblicato il 8 Giugno 2010 13:50 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2010 14:08

In Italia per l’acquisto dei vaccini per combattere l’influenza A sono stati spesi 184 milioni di euro. Lo ha detto il direttore generale del ministero della Sanità, Fabrizio Oleari, alla fine della riunione del Consiglio dei ministri Ue della salute, alla quale ha partecipato il ministro Feruccio Fazio.

In totale sono state acquistate 12 milioni di dosi, ha spiegato Oleari: “Di queste 2,4 milioni sono state date all’Oms, un milione è stato utilizzato, 8 milioni date alle Regioni sono state ricentralizzate, un milione è rimasto alle Regioni”.

Qualche giorno fa il Consiglio d’Europa aveva accusato un ingiustificato allarmismo sui rischi che i cittadini europei correvano a causa della pandemia di H1N1dicendo che era stata una montatura, ovvero uno spreco del denaro pubblico.

Il giudizio era contenuto in un rapporto redatto dal Comitato per la salute dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa che criticava duramente la gestione della pandemia da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità, ma anche da parte delle agenzie dell’Unione europea e dei governi nazionali. Nel documento, che verrà dibattuto dall’Assemblea alla fine di giugno, si sottolineava che ci sono “prove schiaccianti che la pericolosità del H1N1 è stata enormemente gonfiata”.