Lampedusa, l’assessore: “I turisti scappano, perdiamo 50 milioni. Subito trasferimenti”

Pubblicato il 21 Marzo 2011 22:44 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2011 22:46

PALERMO, 21 MAR – ”Non vogliamo che Lampione sia un’altra Ellis Island, né una nuova Guantanamo”. Lo precisa Pietro Busetta, assessore al Turismo del Comune di Lampedusa, in seguito alla proposta di utilizzare l’isolotto di Lampione per sgravare Lampedusa dall’affollamento di migranti.

”Ci sarà una perdita del 95% delle presenze turistiche a Lampedusa – spiega – se la situazione dell’immigrazione non rientra. Questo significa 50 milioni di euro in meno di guadagni. Vogliamo che i profughi siano trasferiti subito. I voli per Pasqua sono stati già annullati”.

”Ogni anno a Lampedusa arrivano circa un milione di turisti – conclude – La stagione dura da aprile a ottobre, non possiamo perdere nemmeno un giorno”.

[gmap]