Fondi della Margherita: Lusi bluffa, allude o minaccia?

Pubblicato il 8 Febbraio 2012 12:13 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2012 12:43

Luigi Lusi (Foto LaPresse)

ROMA – Luigi Lusi, l’ex tesoriere della Mergherita espulso dal Pd per aver sottratto al partito 13 milioni di euro, sembra tirare in ballo i suoi compagni (o meglio ex compagni) di partito, dicendo che lui si è “assunto le sue responsabilità” e ora “tocca ad altri assumerle”. Che cosa significa, chi sono questi altri? Lusi bluffa, allude o minaccia? Cioè c’è veramente qualcuno nel partito che sapeva di quei soldi e ora Lusi minaccia di farne i nomi oppure è solo un bluff?

A tal proposito il messaggio sembra chiaro: “Ho fatto un patto con i magistrati per non dire nulla -chiarisce – So di uscirne a pezzi e che i tempi mediatici mi ammazzano, ma io voglio rispettare questo patto. Provo un grande fastidio per il fatto che mi vengano attribuite delle frasi e delle cose che non ho mai detto o mai fatto. Io non ho ammesso nulla, non ho detto nulla. Voglio aspettare che emerga la verità”. Dopo “l’avvertimento” il bluff o l’allusione: “Mi sono assunto le mie responsabilità come deve fare un tesoriere, ora tocca ad altri”.