Luigi Piccirillo, consigliere lombardo M5s No Green pass sposta la scrivania in un gazebo sotto al Pirellone FOTO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 26 Ottobre 2021 17:19 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2021 21:06
luigi piccirillo foto ansa

Luigi Piccirillo, consigliere lombardo M5s No Green pass sposta la scrivania sotto al Pirelllone (foto Ansa)

Un “ufficio” all’aperto composto da un gazebo, una scrivania con la bandiera del Movimento 5 Stelle e il cartonato di una porta fuori dal Grattacielo Pirelli a Milano, sede del Consiglio regionale della Lombardia. E’ l’iniziativa messa in atto dal consigliere pentastellato Luigi Piccirillo per protestare contro il Green Pass. “Ho deciso di portare il mio ufficio sotto la Regione per dimostrare la mia vicinanza a tutte le persone che che non arrivano a fine mese” spiega Piccirillo. Che aggiunge: “Persone che prendono uno stipendio normale e non possono permettersi di pagarsi 200 euro al mese di tampone per andare a lavorare”.

Piccirillo: “Regione Lombardia renda gratuiti i tamponi” 

La richiesta del consigliere alla Regione, attraverso una raccolta firme e due mozioni depositate al Pirellone, è di rendere gratuiti i tamponi. “La protesta non è su una questione sanitaria – ha precisato il consigliere – ma è contro una iniziativa politica che ha colpito soprattutto i lavoratori e contro questo modo di ‘mappare’ le persone. Ognuno di voi ha un bel Qr code in fronte”.

“Io vado avanti per la mia strada, nel 2018 sono stato eletto per essere e fare il Movimento 5 Stelle. Sicuramente il gruppo regionale è scollato dalla realtà” ha aggiunto Luigi Piccirillo. Ai giornalisti che gli hanno chiesto se è vaccinato contro il Covid, l’esponente M5s ha ribadito che questa “è una informazione personale. Chi mi dice no vax lo querelo immediatamente. Oggi la protesta non è in ambito sanitario, la mia è una lotta per chi non arriva a fine mese”.

Il vaccino, ha proseguito “è narrato come una manna dal cielo ma ancora dopo un anno e mezzo non si parla di cure. Chi vuole vaccinarsi lo faccia, ma chi ha dubbi oggi come oggi può scegliere di fare un tampone senza infrangere nessuna regola”. Alla domanda se parteciperà alla manifestazione dei No Green Pass che ci sarà sabato a Milano, Piccirillo ha risposto: “Sì, sicuramente”.

M5s Lombardia: “Non condividiamo l’iniziativa”

“Prendiamo atto delle dichiarazioni e delle iniziative, non condivise, del consigliere Regionale Luigi Piccirillo. Parole e azioni attraverso le quali il Consigliere ha scelto di porsi all’esterno del lavoro del Movimento Cinque Stelle Lombardia”. A dirlo in una nota il gruppo regionale del Movimento 5 Stelle Lombardia.

“Le iniziative personali, la mancata partecipazione alle riunioni e i voti in dissenso al gruppo, sono da diverso tempo una costante, così come la ricerca continua del contrasto con i singoli Consiglieri del Movimento Cinque Stelle“, si legge nel comunicato del Gruppo.

“Sarebbe opportuno che, all’interno di un percorso di coerenza, il Consigliere Piccirillo tragga le logiche conseguenze delle sue scelte politiche. Ribadiamo che l’unica realtà possibile, per uscire da quella che è la più grande crisi del nostro tempo, è quella dei numeri, dei dati e della scienza, non quella delle ambiguità e delle convinzioni personali”, conclude la nota.

Luigi Piccirillo, consigliere lombardo M5s No Green pass

Foto Ansa