Manovra, Bocchino su Bondi: “Critica anche lui? Ci sono problemi seri”

Pubblicato il 30 maggio 2010 13:37 | Ultimo aggiornamento: 30 maggio 2010 13:40

Italo Bocchino

“Se un esponente autorevole del Pdl e del governo come Sandro Bondi dice di non aver saputo e di non condividere i tagli alla Cultura significa che c’é qualcosa di serio che non va”, afferma Italo Bocchino vicecapogruppo del Pdl alla Camera e Presidente di Generazione Italia.

“Da un lato – aggiunge – è impensabile tagliare risorse al bene più prezioso del nostro Paese, risorse che si potrebbero recuperare abolendo cose inutili e non strategiche come il Pra, l’agenzia dei segretari comunali o l’Unire, dall’altro è grave che il coordinatore del primo partito della maggioranza, nonché ministro, non fosse stato avvertito e consultato. Siamo dinanzi all’ennesima prova della necessità di una maggiore collegialità nelle scelte politiche del Pdl”.