Manovra, Fitto: “Pronti al patto con le Regioni ma il dl non si tocca”

Pubblicato il 18 luglio 2010 19:01 | Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2010 20:42

”Definire un patto anche con le Regioni per individuare le modalità dei tagli e i contenuti, ovviamente all’interno dei saldi fissati dalla manovra”: è questo l’obiettivo del governo, secondo quanto spiega il ministro degli Affari Regionali Raffaele Fitto, interpellato telefonicamente, in merito al rapporto con le Autonomie locali.

”Sulla manovra – sottolinea il ministro – il discorso è noto: il testo è già stato migliorato in diversi suoi aspetti al Senato e non è più in discussione. Stabiliti quindi i saldi, l’obiettivo è definire un percorso che nei prossimi mesi possa stabilire le modalità dei tagli”.

Fitto osserva come si possa ripartire proprio dal documento messo a punto recentemente dalle Regioni. E per quanto riguarda la possibilità che siano i decreti legislativi del federalismo fiscale a dare una risposta alle richieste che arrivano dagli Enti locali Fitto si mostra possibilista: ”Questo e’ senz’altro uno dei punti, così come è accaduto con i Comuni. Si tratta di un tema che hanno individuato loro e io penso – conclude il ministro – che sia giusto”.