Matteo Renzi toglie Facebook e Twitter dallo smartphone: “Sto troppo attaccato”

Pubblicato il 22 Marzo 2013 11:07 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2013 11:08

Matteo Renzi

FIRENZE – Matteo Renzi passa ore a “smanettare” sullo smartphone, colpa di Twitter e Facebook che segue ossessivamente. Tanto che ha deciso di togliere le app dal suo telefono: “Sto troppo attaccato a Facebook e Twitter, così…”. Spiega il Corriere della Sera:

Eliminati dal cellulare, il sindaco aggiornerà Facebook e Twitter solo via iPad, computer quando è in ufficio o chiamando il suo staff per dettare un post. Renzi ha «confessato» il suo cambio di rotta nei giorni scorsi, camminando tra i cantieri dell’Oltrarno: «Molti mi dicevano che sto troppo attaccato al cellulare…». Allora si è fatto coraggio e ha fatto doppio clic sulla voce «rimuovi». Il sindaco è stato uno dei primi politici italiani a comprendere le enormi potenzialità di Facebook e, già durante la campagna delle amministrative del 2009, puntò tantissimo sul social network come strumento per riavvicinare la politica ai cittadini. Oggi, chiuso il profilo privato dopo che la soglia dei cinquemila amici fu superata quasi subito, la pagina pubblica del Rottamatore conta la bellezza di 366.969 «mi piace». Ed è proprio da Facebook che, col passare del tempo, il Rottamatore ha iniziato a dettare i temi dell’agenda politica.