Politica Italia

Matteo Renzi, sfottò in rete: “Meglio di Grillo come comico”, “Sembra Crozza”

Matteo Renzi

Matteo Renzi (Foto Lapresse)

ROMA – Il Presidente del Consiglio Renzi porta in Senato il discorso programmatico per la fiducia e la rete si scatena. Battute e sfottò in abbondanza ma anche apprezzamenti. Per molti, inevitabile il riferimento a Maurizio Crozza, il comico che imita Renzi con parrucca e denti da castoro: ‘Veramente in forma oggi Crozza’. Al centro dei commenti anche l’ impazienza per la lunghezza dell’ intervento: ‘Quando finirà di parlare, il governo Renzi non sarà più tanto giovane’.

Ineludibile il paragone con il leader Cinque Stelle (‘Come comico Renzi è meglio di Grillo’) e perfino con Papa Francesco attraverso un riferimento a Letta e al brusco passaggio di consegne (‘Ma il posto a Bergoglio non lo levi’). Piu’ nello specifico politico, gli utenti di Twitter si chiedono che fine abbiano fatto i numeri e le indicazioni precise del piano-Renzi: ‘Non ci avevi promesso che facevi la legge elettorale entro febbraio? Hai 4 giorni, su’. Il neopremier però porta a casa un bel risultato per il solo fatto di aver parlato di scuola e insegnanti (per esempio Alessandro: ‘Ottimo il piano edilizia scolastica! Futuro del paese riparte dalle scuole! Giusto’).

Poi commenti a pioggia sullo stile informale: un presidente del consiglio che parla tenendo una mano in tasca non s’era mai visto, Twitter apprezza e sghignazza. Commenti al vetriolo per il leader Ncd seduto vicino al premier: ‘Ma Renzi e’ credibile con Alfano alla sinistra?’, e giu’ foto dei due sopra il titolo ‘stronzies’. Amaro sarcasmo per il ringraziamento a Letta: ‘Falso come Giuda’. Immancabile anche il confronto con Berlusconi sul tema della comunicazione: ‘Renzi e zio Silvio hanno la capacità di attirare l’attenzione mentre parlano’.

Qualcuno definisce il lungo discorso ‘generico e ruffiano’. Per i supporter del MoVimento 5 Stelle un bersaglio facile: ‘Non fa che prendersela coi grillini, boh’. E ancora piu’ duri: ‘Renzi? nuova marionetta del vecchio potere. Solo fuffa’. A loro risponde Nicolò: ‘scusate grillini, ops cittadini, ma se Renzi vi ha copiato il programma, perché non gli votate la fiducia?’. In tanti, comunque, a cominciare dal direttore del Corriere della Sera, Ferruccio de Bortoli, mettono l’ accento su quella che è stata una delle parole-chiave del discorso di Renzi: coraggio. I tweet più favorevoli tendono al superlativo: ‘Discorso fantastico. Grande. Mi ha preso’. Ma c’è anche chi sottolinea alcuni particolari forse non trascurabili, come Franco: ‘esordisce con un ‘gentili Senatrici’. E con due parole cambia le liturgie del Parlamento’.

To Top