Mediatrade: Tribunale di Milano blindato, arriva l’imputato Berlusconi

Pubblicato il 2 Maggio 2011 - 09:25 OLTRE 6 MESI FA

MILANO – E’ tutto pronto al palazzo di giustizia di Milano in attesa dell’arrivo di Silvio Berlusconi che per la seconda volta partecipera’ all’udienza preliminare sul caso Mediatrade in cui e’ imputato insieme al figlio Pier Silvio a Fedele Confalonieri e altre nove persone per presunte irregolarità nella compravendita dei diritti televisivi. Da questa mattina il tribunale e’ ‘blindato’ con agenti in tenuta antisommossa piazzati lungo tutto il perimetro dell’edificio e che controllano ogni ingresso.

Inoltre, per motivi di sicurezza la procura generale ha di nuovo vietato, come era capitato per l’udienza sul caso Ruby e il processo Mediaset, l’accesso nel palazzo ai fotografi e alla tv. Anche l’ufficio gip dove si terra’ l’udienza preliminare e’ sorvegliato dai carabinieri che hanno chiuso le porte per evitare che curiosi e giornalisti si avvicinino alla stanza dove si terra’ l’udienza alla presenza di Berlusconi. E’ la terza volta nel giro di poco piu’ di un mese che il Presidente del Consiglio si presenta in uno dei suoi procedimenti a suo carico in corso a Milano.