Monti: “Saremo più duri contro l’evasione. Cresce la produzione di scontrini”

Pubblicato il 5 Giugno 2012 16:50 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2012 17:28

ROMA – ”Siamo stati criticati per essere stati troppo duri sul fronte dell’evasione fiscale. Le assicuro che saremo ancora piu’ duri in futuro”: e’ quanto afferma il premier Mario Monti in una lunga intervista a Famiglia Cristiana.

”Siamo impegnati per l’ottanta del cento del nostro tempo a rimettere in sicurezza un Paese che e’ stato devastato dall’improvvidenza”. ”Prima ancora di ricostruire, pensiamo di dover togliere relitti dal terreno. Il nostro e’ un Paese disastrato”, aggiunge.

”Per quanto riguarda il ‘Fattore famiglia’, il ministro con delega alla famiglia Andrea Riccardi si e’ detto favorevole. Ma in questa fase economica lo considera incompatibile, purtroppo, con gli impegni di spesa” visto che costa tra i ”17 e i 21 miliardi di euro”.

Sulla lotta all’evasione tanto ”si e’ strillato perche’ abbiamo intensificato la lotta all’evasione con provvedimenti concreti e sgradevolissimi”, spiega ancora Monti, ricordando ”certe azioni della Guardia di finanza, che hanno fatto prendere un pizzico di salutare paura in piu’ al contribuente, con buoni risultati”. Tanto che, annuncia, ”i produttori di carta per scontrini hanno aumentato massicciamente la produzione”.