Paolo Savona e le 300 copie del suo libro comprate coi soldi del suo ex ministero

di Alessandro Avico
Pubblicato il 2 Marzo 2019 15:49 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2019 17:26
Paolo Savona e le 300 copie del suo libro comprate coi soldi del suo ex ministero

Paolo Savona e le 300 copie del suo libro comprate coi soldi del suo ex ministero

ROMA – Comprare 300 copie del suo libro con i soldi pubblici. Una spesa modesta, di 3500 euro, ma comunque a carico delle casse dello Stato. È la cifra stanziata dal ministero degli Affari europei, come rivela il Fatto Quotidiano, per l’acquisto dalla casa editrice Rubbettino di 300 copie di un libro scritto da Paolo Savona, ormai ex ministro diretto alla presidenza della Consob.

Il volume in questione si intitola “Una politeia per un’Europa diversa, più forte e più equa”. Un testo nato da un documento firmato dall’ex ministro molto vicino alla Lega e diventato poi un saggio, arricchito dalle firme del consigliere economico Alberto Heimler, e dall’economista post-keynesiano Jan Kregel.

Sul sito di Palazzo Chigi compare un appalto in affidamento diretto del ministero di Paolo Savona proprio con Rubbettino. Il tutto risponde al titolo di “servizio di acquisto e consegna del volume” scritto dall’economista, nel periodo che va dal 16 gennaio al 31 luglio di quest’anno.

A criticare il gesto l’ex ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, che retwitta la segnalazione del caso da parte del vicepresidente dem della Camera Ettore Rosato: “Un ministro ordina al ministero acquisto 300 copie del suo libro. Pagato con soldi pubblici. E lo fa 2 settimane prima di lasciare incarico… Vi immaginate indignazione M5S? Dimenticatevela, perché lo ha fatto uno dei loro. Paolo Savona, Ministro del governo Conte, gennaio 2019”.

Fonte Il Fatto Quotidiano

Paolo Savona e le 300 copie del suo libro comprate coi soldi del suo ex ministero

Paolo Savona e le 300 copie del suo libro comprate coi soldi del suo ex ministero