Reddito di cittadinanza, Giorgetti: “Complicato da attuare”. Conte lo bacchetta: “Lo faremo” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 novembre 2018 15:54 | Ultimo aggiornamento: 3 novembre 2018 1:53
Reddito di cittadinanza, Giorgetti scettico. Conte e Di Maio: si farà

Reddito di cittadinanza, Giorgetti: “Complicato da attuare”. Conte lo bacchetta: “Lo faremo” (Foto Ansa)

ROMA – L’incidente diplomatico si apre e si chiude in poche ore. Il reddito di cittadinanza si farà o no? Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti appare scettico. “Ha complicazioni attuative non indifferenti”, ha detto, sottolineando che avrà un senso solo se riuscirà a produrre posti di lavoro. Un dubbio che non è piaciuto al premier Giuseppe Conte, che ha ribadito: “Il reddito di cittadinanza si farà, ma non parlo delle coperture per ora”.

A scatenare nuovi dubbi sul reddito di cittadinanza e sulla sua copertura è proprio il leghista Giorgetti, che ha dichiarato con Bruno Vespa: “Il reddito di cittadinanza? Ha complicazioni attuative non indifferenti. Se riuscirà a produrre posti di lavoro, bene. Altrimenti resterà un provvedimento fine a se stesso”.

 A rimetterlo in riga ci ha pensato il premier Conte: “Questa riforma partirà l’anno prossimo. Siamo ben consapevoli tutti che va fatta con molta attenzione: è la ragione per cui non è stata inserita adesso, teniamo farla bene e con tutti i dettagli”.

Il premier ha poi aggiunto: “Non entro nel merito delle cifre a copertura del reddito di cittadinanza, c’è la libertà di stampa: quello che conta è quello che scrive il governo. Le cifre le facciamo noi, avendo contezza dei dati Istat decidendo noi la platea: le altre non contano. Ci sono le risorse per finanziare il reddito che vogliamo sia per finanziare le riforma della legge Fornero”.

E alla fine a Palazzo Chigi è avvenuto l’incontro, definito “chiarificatore”, tra Giorgietti e Conte.

 

Nel video realizzato dall’Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev, Conte risponde a Giorgietti.