Regionali Lazio, Picozza al Car: “Sicurezza alimentare impegno primario”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2018 7:30 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2018 12:12
Regionali Lazio, Picozza al Car: "Sicurezza alimentare impegno primario"

Carlo Picozza

ROMA – “Per la salute dei cittadini non esistono cure mediche migliori di una intelligente prevenzione che respinga le malattie con un’alimentazione salubre, equilibrata e di qualità”. A dirlo è Carlo Picozza, capolista della Civica Zingaretti Presidente alle prossime elezioni regionali del Lazio. Durante una visita al Mercato Ortofrutticolo Ovest del Car di Guidonia, il giornalista ha spiegato:

“Nelle patologie più gravi, come i tumori, di sicuro l’elemento umano merita una priorità di attenzioni. Ma se pensiamo che il 50% delle neoplasie seguite dal Sistema Sanitario Nazionale ha comunque origini gastriche e alimentari, la prevenzione, la qualità, la sicurezza nutrizionale devono diventare un settore di impegno primario per le Regioni. E qui nel Lazio mi sembra di poter dire dopo avere incontrato e visitato le persone, le aziende, gli impianti e i sistemi del Centro Agroalimentare di Roma, che siamo un bel pezzo avanti, come diciamo noi romani”.

“La Giunta Zingaretti è riuscita con merito ad abbattere il deficit enorme che si era incolpevolmente trovata sulle spalle” ha specificato Picozza, precisando che:

“Quando a dicembre finirà la difficile vicenda del commissariamento, con le economie e le razionalizzazioni applicate, si imporrà la prioritaria esigenza generale di una gestione sempre più cauta e di un contenimento costante dei costi che non si potranno non tradurre nel primato della prevenzione. Qualità ed efficienza dei servizi di assistenza e cura non si possono ridurre solo a un discorso di costi”.

Picozza è convinto che ci siano comunque tutte le premesse per assegnare al Car mezzi, fondi, risorse umane, affinché diventi anche un presidio pubblico di prevenzione, controllo, qualità, certificazione per la sicurezza alimentare. Questo darà valore a produttori e distributori. “Sempre però nel prioritario interesse del cittadino consumatore” ha sottolineato Picozza, riconoscendo che:

“Oggi il prodotto refrigerato e distribuito dai grossisti del Car è sano, tracciabile, garantito, sicuro. Ma penso a servizi di livello tecnologico, organizzativo e scientifico ancora più alto. Se l’Arpa è l’Agenzia regionale di prevenzione che tutela l’ambiente, si può fare lo stesso per l’agroalimentare con il Car ed altri soggetti come Asl, università, laboratori e aziende”.

Carlo Picozza ha anche incontrato il topmanager del Car Fabio Massimo Pallottini, presidente della rete nazionale di imprese Italmercati. Insieme hanno parlato di logistica e Import/Export dei prodotti laziali. Il capolista della Civica Zingaretti Presidente ha mostrato la sua disponibilità a impegnarsi in consiglio regionale per agevolare e accelerare le collaborazioni tra il porto di Civitavecchia (cioè l’Autorità di Bacino del Mar Tirreno Centro Settentrionale) e il Centro Agroalimentare della Capitale. Per Pallottini prevenzione della salute e sinergie con il porto sono entrambe proposte condivisibili.

“Su entrambi i temi stiamo lavorando con buoni risultati –  ha concluso il topmanager del Car – Uno stimolo ed un ulteriore incoraggiamento della Regione su entrambi i settori di impegno non potrà che risultare prezioso e dunque gradito”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other