Roma, i cortei degli studenti contro il ddl Gelmini: “Siamo ventimila”

Pubblicato il 22 Dicembre 2010 13:09 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2010 13:42

”Siamo ventimila”. Lo dicono gli studenti della Sapienza che stanno dando vita ad un corteo ‘periferico’ lontano dalla zona rossa del centro. Un corteo goliardico caratterizzato dai pacchi dono per ora recapitati a Cgil e Atac. Proprio sotto l’Atac agli studenti si sono uniti alcuni immigrati di Rosarno. E si son sentiti slogan contro il sindaco di Roma Alemanno. Dall’edificio che ospita l’Atac diverse persone si sono affacciate a guardare il corteo dalle finestre, sul terrazzo e tra le scale antincendio.

I giornalisti e le forze dell’ordine sono i bersagli degli slogan urlati dai manifestanti del corteo partito da Piramide: “Giornalisti primo nemico”, “giornalisti terroristi” queste alcune delle frasi gridate che non hanno risparmiato neanche gli agenti e i militari presenti, in particolare i carabinieri. Per la protesta contro il disegno di legge Gelmini, motivo per cui gli studenti sono scesi in piazza, c’è stato solo un coro “non abbiamo governi amici”.

Per la diretta con quanto sta accadendo in tutta Italia clicca qui.

Ecco le prime immagini che arrivano dai cortei di Roma:

[stream flv=x:/www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2010/12/lapresse_20101222_cro_cy_22.flv embed=false share=false width=450 height=360 dock=true controlbar=over bandwidth=high autostart=false /]