Quasi 1 mld al dì, 283 mld l’anno: ecco quanto spendono i ministeri

Pubblicato il 11 Giugno 2012 9:45 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2012 9:59

ROMA – I ministeri italiani spendono un miliardo al giorno. In un anno la spesa totale ammonta a 283 miliardi di euro. Sono queste le cifre su cui la spending review del governo di Mario Monti dovrà risparmiare. Tra giugno e dicembre 2012 l’obiettivo è il taglio di 5 miliardi di euro dalla spesa pubblica, e non più 4,2 miliardi. La correzione è stata necessaria dopo i danni dovuti al terremoto in Emilia Romagna. Di questi 3 miliardi arriverebbero dai tagli di spesa del Commissario Enrico Bondi, mentre gli altri 2 da tagli ai ministeri.

Ecco le voci di spesa dei ministeri dal Servizio del bilancio del Senato:

Ministero dell’Economia. Dei 79 miliardi ricevuti ben 1,8 miliardi vanno a Ferrovie, Anas e Enav, mentre 4,3 miliardi vanno all’Inps a copertura del disavanzo fondo pensioni per il personale Fs. Tra le voci di spesa anche 1.1 miliardi alle confesini religiose. Tra i soldi spesi per il funzionamento spiccano l’1,4 miliardi per le attività della Guardia dei Finanza e i 2,6 miliardi per la repressione di frodi e violazioni fiscali.

Ministero dello Sviluppo. Dei 7 miliardi di costo il ministero ne spende 6,6 in spesa in conto capitale. Tra le spese di funzionamento spiccato i 17 milioni di trasferimenti all’Autorità per la concorrenza e i mercati, i 122 milioni trasferimenti all’Ice e i 158 milioni dotazione capitale Enea.

Ministero del Lavoro. Il ministero spende 100 miliardi, di cui 98 in politica sociale, con 300 milioni che vanno al funzionamento degli uffici territoriali.

Ministero dell’Istruzione. La spesa totale è di 44 miliardi, di cui 40 vanno all’istruzione scolastica e 444 milioni alle università. Di questi poi 269 milioni sono per il sostegno alla scuola paritaria e 84 milioni per le università private.

Ministero dell’Interno. Sul conto da 11 miliardi dell’Interno, 486 milioni sono da addebitare al funzionamento delle Prefetture. Per la protezione collaboratori di giustizia sono spesi  54 milioni, mentre per i servizi di accoglienza a stranieri si spendono 200 milioni.

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Su un conto di 7,5 miliardi ben 5,5 sono spesi tra investimenti e interventi, mentre  581 milioni di sgravi sono destinati alle imprese armatoriali.

Ministero della Difesa. La spesa è di 19 miliardi, di cui 17 destinati al funzionamento. Tra gli investimenti spicca quello di 1,9  miliardi per la costruzione e l’acquisizione di impianti e servizi.

Ministero della Giustizia. Il ministero spende ogni anno 7 miliardi di euro, di cui 3.2 miliardi vanno al funzionamento dei Tribunali. Per le intercettazioni sono spesi 848 milioni di euro.

Ministero degli Esteri. Su un conto di 1,7 miliardi ben 579 milioni sono per il funzionamento delle sedi estere, mentre altri 461 milioni per i contributi ad organismi internazionali.