Storace: "Napolitano censuri gli schiamazzi di sabato sera"

Pubblicato il 13 Novembre 2011 15:53 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2011 15:54

TORINO – ''Credo che il Presidente Napolitano dovrebbe censurare gli schiamazzi, gli slogan oltraggiosi di sabato sera nei confronti di chi è stato eletto dai cittadini per governare'': lo ha detto, tra gli applausi, il segretario de La Destra, Francesco Storace, chiudendo i lavori del secondo congresso del suo partito.

''Sono molto scosso da quanto sta accadendo e dalle immagini di ieri finite su tutti i giornali del mondo – ha aggiunto – mi sento umanamente e politicamente solidale a Berlusconi, un uomo che starà sui libri di storia perche' ha fatto la storia dell'Italia degli ultimi vent'anni''.

''La sua lettera – ha aggiunto riferendosi al testo inviato da Berlusconi al congresso – oggi mi ha molto commosso, sono molto solidale con lui''.

''Si puo' anche essere d'accordo nel consegnare il Paese nelle mani delle banche – ha aggiunto Storace – ma non si puo' accettare un trattamento così tremendo come quello rivolto ieri al premier Berlusconi, democraticamente eletto dal popolo. Il Governo era ancora vivo, quando le banche europee si telefonavano per spaventare i parlamentari. Queste cose la gente le deve sapere''.

Storace, infine, ha ricordato di essere ''l'unico italiano sotto processo per le cose dette'' su Napolitano.