Terremoto in Emilia, Camusso: “Servono risorse per ripartire subito”

Pubblicato il 30 Maggio 2012 8:33 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2012 9:40

ROMA – ''Appare in tutta la sua crudezza la necessita' di non lasciare sole le popolazioni e i comuni colpiti, di decidere, insieme alle forme di raccolta e di solidarieta', come cominciare a ricostruire. Occorre farlo subito, perche' quello che non deve succedere e' che passi l'idea che non c'e' futuro e non ci sara' lavoro''. Cosi' Susanna Casusso, leader della Cgil, in un intervento sull' Unita'.

''Servono risorse per le popolazioni colpite, per la messa in sicurezza delle scuole, per intervenire sui danni subiti dal patrimonio artistico e per la ricostruzione dei luoghi di lavoro, rimettendoli in condizione di ripartire'', scrive Camusso.

''E' necessario non arrendersi e fare di tutto per non disperdere i tanti luoghi di lavoro che costituiscono il grande patrimonio produttivo di quel territorio''.