Vendola a Bersani: “Il Terzo Polo non ti vuole, vieni con noi”

Pubblicato il 10 Gennaio 2011 11:45 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2011 11:45

Nichi Vendola

Il Pd corteggia il Terzo Polo. Il Terzo Polo risponde “no grazie” e il leader di Sinistra e Libertà Nichi Vendola chiede al segretario Pier Luigi Bersani di cambiare strategia e stringere un vero patto politico.

Il grande patto che unisca tutte le opposizioni auspicato da Bersani, per il leader di Sel è una “discussione sul sesso degli angeli” visto che il Terzo Polo ha declinato l’invito, “segno che sta lavorando a un’altra ipotesi”. Vendola, invece, invita Bersani a tornare alla politica e a costruire una “coalizione riformatrice che voglia mettere al centro l’Italia”.

Le distanze tra Pd e Sel, però, restano. E non sono marginali. Basti un solo esempio: la questione Fiat – Fiom su Mirafiori. Vendola non ha risparmiato critiche a Sergio Marchionne, il Pd è stato cauto e chi si è esposto, come Veltroni, in buona sostanza ha dato ragione al manager Fiat.

Bersani, oltre a Vendola, ha però altre grane, tutte interne. Massimo D’Alema è tutto teso al dialogo con l’Udc e continua a mandare messaggi. L’ultimo a Casini suonava più o meno così: “Contro Berlusconi ma non fino in fondo. Dove vuoi andare a parare?”. Poi ci sono Matteo Renzi coi rottamatori e Veltroni coi suoi. Tutti gruppi pronti alla guerra. C’è già la data (giovedì), e l’occasione (la direzione del Pd). Uscirà finalmente una linea chiara e decisa?