Coronavirus, Abc: “Intelligence Usa avvertì la Casa Bianca a novembre”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Aprile 2020 14:01 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2020 14:01
Coronavirus, Abc: "Intelligence Usa avvertì la Casa Bianca a novembre"

Coronavirus, Abc: “Intelligence Usa avvertì la Casa Bianca a novembre” (Nella foto Ansa, Donald Trump)

WASHINGTON  –  Già alla fine dello scorso novembre ufficiali dell’intelligence americana avevano messo in guardia su un contagio che si stava diffondendo nella provincia cinese di Wuhan e che stava minacciando la popolazione. E’ quanto emerge da un servizio esclusivo della ABC.

Preoccupazioni riguardo a quello che è poi diventata la nota pandemia di coronavirus erano state espresse in un rapporto del centro nazionale militare per l’intelligence medica (National Center for Medical Intelligence – NCMI).

Il rapporto era il risultato delle analisi di intercettazioni di dati da computer e di immagini satellitari. Aveva suscitato allarme perché la malattia, fuori controllo, avrebbe messo in serio pericolo le forze americane in Asia. 

“Gli analisti concludevano che avrebbe potuto essere un cataclisma”, ha detto alla ABC una delle fonti. “Del contenuto sono stati informati più volte l’Agenzia di intelligence della Difesa, il Pentagono e la Casa Bianca. Dopo l’uscita dello scoop della ABC il Pentagono ha negato di esserne stato a conoscenza. 

Da fine novembre, diversi sarebbero stati i briefing nel Consiglio di sicurezza nazionale e alla Casa Bianca. Il tutto sarebbe culminato con un rapporto dettagliato del problema al brief quotidiano del presidente all’inizio di gennaio. 

Il Consiglio nazionale di sicurezza della Casa Bianca e la National Intelligence hanno rifiutato di commentare. (Fonte: Abc)