Politica Mondo

La regina del burrito ambasciatrice in Slovenia per Melania Trump rinuncia

La regina del burrito ambasciatrice in Slovenia per Melania Trump rinuncia

La regina del burrito ambasciatrice in Slovenia per Melania Trump rinuncia

LUBIANA – Kelly Robert, la milionaria albergatrice e filantropa californiana scelta da Melania Trump come ambasciatrice Usa per la Slovenia, rinuncia alla carica. La Kelly, molto ricca grazie al marito che ha inventato il burrito surgelato, non è in grado di vendere abbastanza velocemente le sue proprietà, spiega il Daily Mail. Il New York magazine il mese scorso ha scritto che Melania “era fortemente interessata” a individuare l’ambasciatore per il Paese in cui è nata e cresciuta e approvato la nomina della Roberts dopo aver esaminato i dossier di diversi candidati.

Una portavoce della First Lady al DailyMail, ha tuttavia detto che “non era coinvolta nella nomina”. Kelly Roberts e il marito Duane, che ha fatto milioni inventando il burrito surgelato a 19 anni e poi venduto l’azienda familiare a un conglomerato alimentare, possiede e gestisce Mission Inn Hotel a Riverside in California. Gestisce inoltre anche il centro benessere dell’hotel e vende una linea di prodotti antiage naturali; la coppia possiede un’azienda vinicola che produce Pinot nero e Chardonnay.

Con la figlia Casey Reinhardt, nata da un precedente matrimonio, ha un’attività nel settore dei cupcake. Casey e il fratello Doug Reinhardt hanno partecipato a reality show di MTV, “Laguna Beach” e “The Hills”. Secondo Politico, la Roberts ha preso le distanze da alcune domande, tra cui come si sarebbe liberata dalle attività non rappresentate da disponibilità liquide. Le regole di etica del governo federale richiedono che i funzionari di alto livello liquidino immobili, partecipazioni a imprese di private equity, importanti investimenti dei fondi e altre attività che potrebbero sollevare interrogativi rispetto al conflitto d’interessi.

Solitamente l’Office of Government Ethics, con gli incaricati conclude l’accordo di mettere le cose in ordine entro un periodo di tempo dopo il giuramento, solitamente 90 o 120 giorni. 
Le scelte dei membri di Gabinetto di Trump, hanno creato non pochi problemi di disinvestimento, soprattutto tra chi ha patrimoni di centinaia di milioni di dollari. I membri del governo si sono impegnati a vendere più di 1,1 miliardi di dollari in beni complessivi.

La Roberts non era stata nominata formalmente, ma aveva iniziato il processo di formazione come ambasciatore. Con suo marito, nell’ultimo anno, hanno sostenuto candidati e comitati repubblicani con più di 1,2 milioni di dollari. Un mese prima dell’elezione del 2016, al comitato pro-Trump Great America ha donato 50.000 dollari.

To Top