Obama, stop super-maggioranza: Brown ha giurato

Pubblicato il 5 Febbraio 2010 - 00:39 OLTRE 6 MESI FA

Scott Brown, il nuovo senatore del Massachusetts che a sorpresa ha conquistato lo storico seggio dei Kennedy, ha giurato in serata dinnanzi al vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, che è anche il presidente del Senato.

Con Brown a Capitol Hill, è scomparsa la maggioranza superblindata di 60 seggi di cui si poteva avvalere il presidente Usa, Barack Obama (58 democratici e 2 indipendenti), dato che i repubblicani, insediatosi Brown, hanno ora 41 senatori e possiedono una sorta di minoranza di blocco che può fortemente rallentare, se non ostacolare, l’iter legislativo.

Paul Kirk, il democratico che aveva sostituito Ted Kennedy, morto l’anno scorso, in attesa dell’elezione suppletiva per il seggio rimasto vacante, ha lasciato oggi il posto a Brown, un cosiddetto conservatore fiscale contrario alle spese pubbliche eccessive, ma relativamente aperto sui temi di società, essendo per esempio favorevole alla scelta della donna in materia di aborto.