Brasile. “La Rousseff dica di essere gay”, l’attacco dei conservatori

Pubblicato il 25 Novembre 2011 16:54 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2011 16:54

BRASILIA – Il deputato ultraconservatore ed ex militare Jair Bolsonaro ha chiesto che la presidente del Brasile Dilma Rousseff “ammetta la sua omosessualità”. “Dilma – ha detto Bolsonaro in un intervento – smetta di mentire. Se le piacciono gli omosessuali, che lo riconosca. Se la sua è una storia d’amore con gli omosessuali, che lo dica chiaramente”.

La dichiarazione è stata resa in polemica con la proposta governativa di includere contenuti riguardanti anche le relazioni affettive omosessuali nei testi didattici in uso nelle scuole elementari. Un’iniziativa che il deputato del Partido Progressista, noto per l’esplicita insofferenza agli omosessuali e per le posizioni nostalgiche nei confronti della dittatura militare, ha bollato di “kit-gay” .