Russia riapre basi artiche: Gran Bretagna schiera 800 soldati in Norvegia

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2018 6:40 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2018 20:41
Russia riapre basi artiche: Gb schiera 800 soldati in Norvegia

Russia riapre basi artiche: Gb schiera 800 soldati in Norvegia

LONDRA – Nel 2019 la Gran Bretagna schiererà 800 soldati in Novergia in risposta all’attività della Russia nelle acque dell’Artico: è quanto annunciato dal Segretario alla Difesa britannico Gavin Williamson. Per i prossimi dieci anni i soldati della Royal Marine and Army, ogni inverno saranno inviati in Norvegia, dove opereranno al fianco dei colleghi statunitensi e olandesi, e ai militari norvegesi.  

Williamson ha sottolineato che l’iniziativa è in risposta alla riapertura da parte di Mosca delle basi dell’era sovietica e lo schieramento dei sottomarini nella regione. Secondo quanto riferito dal Segretario alla Difesa al Sunday Telegraph “i sottomarini russi ora sono attivi quasi come nel corso della guerra fredda e sarà giusto se iniziamo a reagire” e aggiunto che le minacce che si credevano concluse con la caduta del muro di Berlino “sono tornate alla ribalta”. 

Il Ministro ha inoltre annunciato che la Gran Bretagna recluterà circa 2000 giovani per “aiutare la nazione a difendersi dalla guerra digitale”. Saranno addestrati ogni anno attraverso un nuovo programma GCHQ, l’agenzia governativa che si occupa della sicurezza, nonché dello spionaggio e controspionaggio, nell’ambito delle comunicazioni, da 1 milione di sterline. 

La misura, scrive il Daily Mail, rappresenta un ulteriore passo avanti per rafforzare  la cyber difesa della Gran Bretagna nei confronti delle interferenze del Cremlino, degli Stati canaglia e dei terroristi.