Siria. La Gran Bretagna ritira tutti i diplomatici

Pubblicato il 1 Marzo 2012 11:19 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2012 12:00

BEIRUT – La Gran Bretagna ha ritirato tutto il personale diplomatico dalla Siria e ha sospeso ogni attivita’ all’ambasciata per motivi di sicurezza. Lo riferisce un diplomatico, aggiungendo che la Gran Bretagna non interrompera’ i rapporti diplomatici. Il Foreign Office ha confermato su Twitter il ritiro del personale diplomatico da Damasco e la sospensione dei servizi dell’ambasciata. L’annuncio e’ del ministro degli Esteri William Hague. ”Giudichiamo che il deterioramento della situazione a Damasco mette il nostro personale in ambasciata e la sede stessa a rischio”, ha detto Hague.

In una dichiarazione scritta al Parlamento il ministro degli Esteri britannico William Hague ha sottolineato che la decisione di ritirare il personale diplomatico da Damasco ”non riduce in alcun modo l’impegno della Gran Bretagna di mantenere attiva la pressione diplomatica per indurre il regime a fermare la violenza”.     L’ambasciatore britannico Simon Collis e lo staff dell’ambasciata hanno lasciato ieri la Siria, ha detto il Foreign Office. La decisione di chiudere la sede diplomatica e’ stata presa dopo che ieri lo stesso Hague aveva esortato le forze fedeli a Bashar Asad a deporre le armi.