Usa, elezioni. Risorge Santorum, vuole un’armata conservatrice contro Obama

Pubblicato il 11 Giugno 2012 14:23 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2012 16:22

Rick Santorum

WASHINGTON, STATI UNITI- Rick Santorum risorge dalle lotte ormai trascorse per le primarie, dove molti stimano che lui, venuto dal nulla, si sia battuto come una tigre, e lancia ‘Patriot Voices’, ”Le Voci dei Patrioti”.

L’ex candidato repubblicano alla Casa Bianca ultraconservatore, quello che avveva dato piu’ filo da torcere a Mitt Romney, l’avversario del presidente Barack Obama alle presidenziali di novembre, si riprende la scena dando vita a una lobby ultra-conservatrice.

E’ una sorta di struttura collaterale al partito repubblicano che punta ad aiutare i candidati piu’ estremisti, sostenendo le loro crociate a favore dalla fede, della famiglia, della liberta’ e della patria, insomma, i punti di forza dei conservatori americani, che non sono pochi.

Il discorso di ‘Santo’ – così lo chiamano negli Stati Uniti – è stato diffuso sul web. Le ‘voci dei Patrioti’ dell’ex senatore della Pennsylvania, oggi esplicitamente sono schierate a favore di Romney, e puntano a cacciare Obama dalla Casa Bianca. Ma secondo molti, questa nuova struttura potrebbe anche essere una sorta di embrione di una futura organizzazione, in grado di rilanciare la candidatura di Santorum alle prossime presidenziali, quelle senza Obama, del 2016.

Può sorprendere in Europa che qualcuno pensi ad elezioni che si svolgeranno tra 4 anni, ma in America è così. Guardate Nancy Pelosi, l’ex-speaker democratica della Camera, che giorni fa ha lanciato, per il 2016, la candidatura di Hillary Clinton.

Santorum, che secondo svariati osservatori è troppo estremista per poter aspirare realisticamente alla Casa Bianca, ha proposto l’idea di mettere insieme ‘un milione di patrioti’ che negli anni a venire ”vigilino in tutto il Paese” e ”combattano” per ”garantire che i valori dei padri fondatori vengano rispettati’. Com’e’ ovvio le ‘Patriot Voices’ vertono in prima linea su due argomenti: la difesa dei valori tradizionali della famiglia, la lotta all’aborto e alla contraccezione e la tutela delle aziende americane e dei piccoli imprenditori.

In un’intervista alla Fox, lo stesso Santorum, un ex avvocato italoamericano amante dei gilet, ha sottolineato che il primo scopo di ‘Voices’ e’ ”difendere la cultura americana dai drammatici cambiamenti imposti da questa amministrazione, nel campo della liberta’ religiosa e della la difesa della vita”. ”Noi ci rivolgiamo a tutti gli americani che sono stati abbandonati. Ci battiamo conto i democratici che vogliono rendere i cittadini sudditi dello Stato ed anche quei repubblicani che non parlano al 70% del popolo americano che non e’ andato all’Universita” ‘.

Al momento, la campagna ha mosso i suoi primi passi su Internet. E nato un sito web con l’elenco degli obbiettivi. E lo stesso Santorum ha inviato una mail di presentazione ai suoi 300 mila fan, raccolti nei mesi scorsi durante la sua furiosa campagna per le primarie.