Chiamate VoIP, telefonare gratis con internet

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2015 9:02 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2015 9:03
Chiamate VoIP, telefonare gratis con internet

Chiamate VoIP, telefonare gratis con internet

ROMA – Grazie ai diffusi sistemi VoIP, anche dai cellulari si può chiamare in Italia e all’estero a costo zero o quasi: basta collegarsi a internet.

Come scrive Alessio Caprodossi sul Messaggero,

sfruttando la connessione web, questi servizi mettono in contatto le persone in maniera immediata abbattendo di fatto tempi, spazi e pure il portafogli. Concepiti in prima istanza per computer e Mac, cavalcano ora l’ascesa dei dispositivi mobili erodendo parecchie fette della ricca ed esclusiva torta degli operatori mobili. Se con 94,65 milioni di Sim attive (fonte Agcom) su poco più di 60 milioni di abitanti l’Italia resta un caso anomalo, è indubbio che la diffusione di software che consentono di effettuare chiamate gratuite in modo semplice, veloce e sicuro sta cambiando le dinamiche comunicative stravolgendo il mercato, a tutto vantaggio degli utenti.

A muovere le acque, racconta Alessio Caprodossi,

fu in principio Skype, il programma nato per la messaggistica istantanea via pc dall’idea del duo estone Niklas Zennstrom e Janus Friis, acquistato prima da eBay (2006) e poi dall’attuale proprietaria Microsoft (2011), che in virtù degli oltre 300 milioni di utenti giornalieri (e ben più del doppio di iscritti totali) è considerato il baluardo della rivoluzione che poggia sulla gratuità. Sulla sua scia si sono susseguiti nel tempo molti altri strumenti simili, con Viber a emergere su tutti e, più recentemente, la sorprendente Indoona. Questo è anche il tris più gettonato dagli italiani, che oltre a chattare, chiamare amici e parenti, condividere immagini e vedersi con le videochiamate sfruttando la webcam del computer oppure la fotocamera frontale di smartphone e tablet possono contare su altre funzioni utili, come l’opportunità di telefonare a numeri fissi e mobili a tariffe convenienti.

Ideata in Israele e acquistata dal colosso giapponese Rakutan per 900 milioni di dollari nel 2014, Viber conta sull’audio migliore in assoluto durante le conversazioni via telefono, sia in rete 3G/LTE che WiFi, con costi per le chiamate su numeri fissi a 2,2 centesimi al minuto in Italia, Francia, Germania e Usa, mentre per i cellulari in Italia si parte da 9,2 centesimi al minuto. Lanciata da Tiscali tre anni fa, Indoona si è costruita una nicchia di clienti grazie alla sua versatilità che gli permette di poter essere usata in ogni situazione: se ad esempio siete all’estero e disponente di un computer altrui in hotel o Internet point dove non potete scaricare app esterne, basta andare sul sito indoona.com e inserire il proprio numero telefonico per usare il servizio e chiamare ovunque. Tariffe economiche (2 centesimi al minuto per chiamate su rete mobile in Italia) e un bonus di 100 minuti al mese gratis per numeri fissi in tutta Europa e cellulari in Usa e Cina, sono le armi migliori (…)

All’elenco delle app VoIP, spiega Alessio Caprodossi, si è già aggiunto Facebook con l’applicazione Messenger,

che consente di chiamare gli amici virtuali, una volta che anche questi hanno installato sullo smartphone la stessa app. Un rivale per dimensioni molto pericoloso per Skype, perché contando sulla miliardaria platea del social network ha raggiunto in breve tempo una quota pari al 10 per cento dell’intero VoIP mondiale. Sullo sfondo inizia a muoversi, poi, l’altra killer application di Mark Zuckerberg, cioè WhatsApp, che sta espandendo su iPhone e a breve su Windows Phone la novità delle chiamate gratuite già attive per chi possiede un dispositivo Android.